Sake serpente? Attrazioni rare, strane e selvagge brillano al Mondo di Okinawa-Lifestyle

Cosa sarebbe Okinawa senza l’habu?

Le vipere indigene dell’isola pedinano i campi di canna da zucchero e le tombe, si divincolano nel folklore e persino insaporiscono il liquore locale.

Quindi, potrebbe non essere una sorpresa i serpenti svolgono anche un ruolo da protagonista in un parco a tema qui.

Okinawa World, vicino a Nanjo nella punta meridionale di Okinawa, e la sua grotta Gyokusendo lunga tre miglia mostrano la cultura, la natura e la storia dell’isola. Ciò significa che i visitatori ottengono danza tradizionale, artigianato e bellezza naturale, ma anche una porzione colma dei famosi rettili striscianti — entrambi vivi con zanne gocciolanti e immersi in fondo a una vasca di alcol awamori.

Il Museo Habu del parco conserva esemplari delle specie di vipere pit che vivono su Okinawa, che sono conosciute collettivamente come habu, così come una varietà di serpenti e tartarughe costrittive.

Il museo tira fuori alcuni dei serpenti cinque volte al giorno per uno spettacolo di 30 minuti. Durante la mia visita, un impiegato del parco ha dimostrato che un serpente habu percepirà il calore corporeo di un altro animale e colpirà un palloncino parzialmente riempito con acqua calda, ignorando un palloncino simile pieno di acqua fredda.

A metà dello spettacolo, ha aperto le mascelle dell’habu e ha spremuto lunghe gocce filanti di veleno giallo dalle sue zanne.

Altri punti salienti del museo includevano un’esilarante mangusta da nuoto e un tempo di alimentazione piuttosto inquietante nelle vasche dei serpenti marini.

Tuttavia, Okinawa World considera la sua grotta vecchia di 300.000 anni come la sua principale attrazione. Il sistema Gyokusendo è lungo più di tre miglia, secondo il parco, ma i visitatori hanno accesso a una passeggiata di mezzo miglio molto più piccola che include alcune belle camere con stalattiti, alcune stalagmiti e corsi d’acqua sotterranei illuminati.

La grotta è fresca e umida, e fa una facile passeggiata con poche scale. I visitatori potrebbero intravedere un pipistrello che svolazza attraverso una camera o un pesce nella limpida acqua sotterranea.

Nel frattempo, chi è interessato allo stile tradizionale dell’isola di danza può prendere spettacoli eisa per tutto il giorno. Ballerini di talento battono la batteria e suonano il sanshin, uno strumento popolare a tre corde simile al banjo, mentre girano e girano.

La danza Eisa è un’antica tradizione che rimane molto popolare e ampiamente praticata in tutta l’isola. La performance di 30 minuti all’Okinawa World è un bel primer sull’eccitazione e l’energia della forma. Durante lo spettacolo, il pubblico è invitato sul palco a ballare e può scattare foto insieme agli artisti alla fine.

Dopo una gita in grotta, uno spettacolo di serpenti e una performance di danza, c’è molto da comprare. Il mondo di Okinawa è pieno di negozi e souvenir.

A habushu, o habu sake, distilleria si trova presso il parco, così come un birrificio per la birra Nihede, un locale premiato birra artigianale. I visitatori hanno molte opportunità di acquistare un barattolo o una bottiglia di alcol awamori di Okinawa intriso in loco di vipere di fossa — conferisce all’alcol una tonalità marrone scuro. È inoltre possibile acquistare bottiglie di birra leggera, media o scura prodotta nel parco.

Il caffè coltivato localmente è in vendita così come una varietà di dolci di Okinawa come palle di ciambella e biscotti di zucchero.

Okinawa World non è l’unico parco dell’isola, ma nel complesso è un corso accelerato ideale nella cultura dell’isola e una fuga di mezza giornata, specialmente dalle vicine basi statunitensi nel centro-sud di Okinawa come Kadena Air Base, Camp Foster e Marine Corps Air Station Futenma.

[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.