Quando le amicizie cambiano

Q

Cosa fai quando ti rendi conto che anche se potresti avere anni di storia e aver trovato un valore reale l’uno nell’altro in tempi passati, non ti piace più un amico? Che, dopo il tempo trascorso con questa persona, ti senti svuotato, vuoto, sminuito o insultato. Mio padre mi diceva sempre: “non puoi farti nuovi vecchi amici.”Come si fa a distinguere se qualcuno nella tua vita ti fa cambiare in meglio o se si sta meglio senza di loro? – GP

A

L’amicizia è uno dei doni più duraturi e meravigliosi dell’essere vivi. L’amicizia è universale nell’umanità. I bambini iniziano le amicizie con la condivisione di curiosità, giocattoli e risate. Man mano che cresciamo, alcune amicizie si sviluppano con noi per tutta la vita fornendo compagnia, supporto e amore per gli esseri degli altri. Credo che l’amicizia, per tutta la vita, serva da specchio della nostra stessa essenza. L “amore, risate, e la preoccupazione che condividiamo con gli amici ci dà un senso di sé che a volte può essere ostacolato all” interno delle nostre relazioni familiari. I nostri amici diventano nostri storici, custodi segreti e compagni nel viaggio della vita. Negli anni ho lavorato come terapeuta, gli amici dei miei pazienti hanno riempito il mio spazio di pratica con la loro presenza come difensori feroci, cheerleaders continui, e spesso salvavita.

Allora perché alcune amicizie cambiano e finiscono anche dopo lunghi periodi di tempo? Abbiamo probabilmente tutti avuto amici nella nostra vita che sono stati così coinvolti con noi in certi periodi che il pensiero di quella persona non essere più intorno sembra impossibile. Tuttavia, proprio come molte altre relazioni umane, le amicizie sono piuttosto complicate e possono essere irte di conflitti e tensioni a volte. Ci sono innumerevoli ragioni per cui anche alcune delle amicizie più durature vengono a parte le cuciture. Al livello più elementare, le amicizie possono cambiare quando due persone crescono l’una dall’altra. Questo può accadere quando gli amici si incontrano e si avvicinano durante determinati periodi della loro vita perché condividono esperienze comuni insieme. Questo può includere crescere nella stessa area, andare a scuola insieme, essere in squadre sportive, ecc. Man mano che cresciamo e maturiamo, gli amici che una volta” si adattano ” non lo fanno più e andiamo avanti. Speriamo che questo cambiamento avvenga lentamente e naturalmente nel tempo e senza molto stress. La vicinanza è anche molto importante nella creazione e nel mantenimento di stretti legami con gli amici. A volte, la distanza fisica crea un cuneo tra noi.

La cessazione più dolorosa delle amicizie ha a che fare con problemi psicologici ed emotivi più complessi e sono spesso pieni di ansia e grande angoscia. Le amicizie che durano una vita sono quelle in cui l’equilibrio tra dare e avere, onestà e sostegno e un genuino desiderio di benessere del nostro amico sono fondamentali. Sfortunatamente, come in tutte le relazioni umane, questo equilibrio a volte può spostarsi e non giovare più all’uno o all’altro nella relazione. Per esempio, un ” amicizia può andare avanti senza problemi fino a quando una metà della coppia entra in qualche circostanza in cui lo stato sociale o finanziario si sposta. Come due amici si occupano del cambio di fortuna per l’uno o l’altro è una missione delicata. Qui la gelosia, l’invidia, e insicurezze possono sorgere creando tensione dove nessuno esisteva prima. Mentre attraversiamo la vita, ci rendiamo conto che alcuni amici sono sempre lì quando le cose vanno male per noi, ma non possono sopportarlo quando la nostra fortuna cambia in meglio. Allo stesso modo, alcune amicizie non possono tollerare la perdita di status, posizione o posizione dell’amico. Purtroppo, a volte le amicizie sono danneggiati quando gli altri nella vita dell’amico, come coniuge, altri amici, eccetera., crei la tensione. Un costrutto psicologico più profondamente tenuto è quello di chi scegliamo in primo luogo per essere nostri amici. Fino a quando non diventiamo psicologicamente consapevoli e più evoluti, possiamo scegliere le persone sbagliate a fare amicizia come un modo di risolvere questioni interpersonali irrisolte dal nostro passato. Man mano che diventiamo più emotivamente sani, quelle amicizie non saranno più tollerabili. Ad esempio, quando si ha una bassa autostima, possono scegliere amici critici come un modo per rafforzare la loro visione negativa di sé. Tuttavia, se si cresce più sicuri, questa dinamica potrebbe non essere più accettabile.

In sostanza, i nostri amici sono la fontana che afferma la vita da cui beviamo. I buoni amici ci riempiono di calore, onestà e senso di benessere. Se ti senti svuotato, vuoto, sminuito e insultato da un amico, dovresti riconoscere che questo sta diminuendo la tua esperienza di vita e non migliorandola. In questo caso, mi allontanerei da questa persona, onorerei qualsiasi bene tu abbia ottenuto da loro in passato e mi muoverei verso quegli amici nella vita che vogliono solo aiutare a illuminare la tua strada!

– Dr. Karen Binder-Brynes è uno psicologo leader con uno studio privato a New York City negli ultimi 15 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.